Condizioni generali

A norma degli articoli L211-8 e L211-18 del Codice del Turismo, le disposizioni degli articoli da R211-5 a R211-13 del Codice del Turismo, il cui testo è riprodotto qui di seguito, non sono applicabili per le prenotazioni o le vendite di titoli di trasporto non inclusi nel quadro di un pacchetto turistico.
La brochure, il preventivo, la proposta, il programma dell'organizzatore costituiscono l'informazione preliminare di cui all'articolo R211-7 del Codice del Turismo. Pertanto, in mancanza di diverse disposizioni illustrate sul retro di questo documento, le caratteristiche, le condizioni particolari e il prezzo del viaggio, come indicato nella brochure, il preventivo, la proposta dell'organizzatore, saranno contrattuali al momento della firma del documento d iscrizione.
In assenza di una brochure, preventivo, programma e proposta, il presente documento costituisce, prima della firma da parte dell'acquirente, l’informazione preliminare di cui all'articolo R211-7 del Codice del Turismo. Esso non sarà più in vigore in mancanza di una firma nelle 24 ore dopo la sua emissione.
Se il contratto viene ceduto, il cedente e / o il cessionario dovranno pagare i costi derivanti. Quando questi costi superano gli importi esposti presso il punto vendita e quelli indicati nei documenti contrattuali, saranno forniti i documenti giustificativi.
ESTRATTO DEL CODICE DEL TURISMO
Articolo R211-5

Fatte salve le esclusioni previste in A e B del secondo comma dell'articolo L. 211_8, qualsiasi offerta e vendita di servizi di viaggio e di vacanza danno luogo all'apertura di documenti adeguati che rispondono alle regole definite dal presente articolo.
 
In caso di vendita di biglietti aerei o biglietti regolari non accompagnati da prestazioni ad esso correlati, il venditore consegna all'acquirente uno o più biglietti per l'intero viaggio, emessi dal vettore o sotto la sua responsabilità. In caso di trasporto su richiesta, il nome e l'indirizzo del trasportatore per i quali i biglietti sono emessi devono essere menzionati.
 
La fatturazione separata di vari elementi di uno stesso pacchetto turistico non esonera il venditore dagli obblighi imposti dalle disposizioni regolamentari di questa sezione.
Articolo R211-6
Prima della conclusione del contratto e sulla base di un documento scritto che indica la ragione sociale, l'indirizzo e l'indicazione della sua autorizzazione amministrativa, il venditore deve fornire al consumatore informazioni su prezzi, date e gli altri componenti dei servizi forniti durante il viaggio o il soggiorno quali:
1)  La destinazione, i mezzi, le caratteristiche e le categorie dei trasporti utilizzati;
2)  La modalità di soggiorno, la sua posizione, il suo livello di comfort e le sue principali caratteristiche e la sua classificazione turistica in virtù delle regolamentazioni o delle consuetudini del paese d'accoglienza;
3) Le prestazioni di ristorazione proposte;
4)  L'itinerario nel caso in cui si tratti di un circuito;
5) Le formalità amministrative e sanitarie da effettuare, in particolare per valichi di frontiera ed i loro tempi di realizzazione;
6)  Le visite, le escursioni o altri servizi inclusi nel prezzo totale o eventualmente disponibili con un supplemento di prezzo;
7) Il numero minimo o massimo di partecipanti per il viaggio o il soggiorno e, se il viaggio o il soggiorno è soggetto a un numero minimo di partecipanti, la data ultima per informare il consumatore in caso di cancellazione del viaggio o del soggiorno; questa data non può essere fissata a meno di ventuno giorni prima della partenza;
8) L'importo o la percentuale del prezzo da versare a titolo di caparra a conclusione del contratto e il calendario per i futuri pagamenti;
9) Le procedure di riesame dei prezzi, come specificato nel contratto a norma dell'articolo R. 211-10;
10) I termini contrattuali di cancellazione;
11) Le condizioni di annullamento definite agli articoli R. 211-11, R. 211-12 e R. 211-13;
12) I dettagli riguardanti i rischi coperti e gli importi garantiti in base al contratto di assicurazione che copre le conseguenze della responsabilità civile professionale degli agenti di viaggio e la responsabilità civile delle associazioni e organizzazioni non-profit e le organizzazioni turistiche locali;
13) L'informazione relativa alla sottoscrizione facoltativa di un contratto di assicurazione che copre le conseguenze di alcuni casi di annullamento o di un contratto di assistenza che copre alcuni rischi particolari, tra cui le spese di rimpatrio in caso di incidente o di malattia;
14) Quando il contratto comprende il trasporto aereo, le informazioni per ogni tratta, ai sensi degli articoli R. 211-15 a R. 211-18.
Articolo R211-7

L'informazione preliminare al consumatore impegna il venditore, a meno che in essa il venditore non abbia espressamente riservato il diritto di modificare alcuni elementi. Il venditore deve, in questo caso, indicare chiaramente in che misura possono verificarsi questi cambiamenti e su quali elementi.
In ogni caso, le modifiche apportate all’informazione preliminare devono essere comunicate per iscritto al consumatore prima della conclusione del contratto.
Articolo R211-8

Il contratto tra il venditore e l'acquirente deve essere in forma scritta, in duplice copia, una delle quali viene consegnata all'acquirente, e firmata da entrambe le parti. Essa deve includere le seguenti clausole:

1) Il nome e l'indirizzo del venditore, del suo garante e assicuratore e il nome e l'indirizzo dell'organizzatore;

2) La destinazione o le destinazioni del viaggio e, in caso di un soggiorno, i vari periodi e le loro date;

3) I mezzi, le caratteristiche e le categorie dei trasporti utilizzati, le date, gli orari e i luoghi di partenza e di ritorno;

4) Il tipo di alloggio, la sua posizione, il suo livello di comfort e le sue principali caratteristiche e la classificazione turistica ai sensi della regolamentazione o dei costumi del paese ospitante;

5) Il numero dei pasti forniti;

6) L'itinerario se si tratta di un tour;

7) Le visite, escursioni o altri servizi inclusi nel prezzo totale del viaggio o del soggiorno;

8) Il prezzo totale dei servizi fatturati e l'indicazione di qualsiasi eventuale revisione di questa fatturazione in virtù delle disposizioni dell'articolo R. 211-10;

9) L'indicazione, se necessaria, di costi o commissioni per alcuni servizi, quali tasse di atterraggio, imbarco o sbarco nei porti e aeroporti, tasse di soggiorno quando non sono incluse nel prezzo del servizio o dei servizi prestati;

10) La tempistica e modalità di pagamento; l'ultimo pagamento effettuato dal compratore non sarà inferiore al 30% del prezzo del viaggio o della vacanza e deve essere fatto al momento della consegna dei documenti che consentono di effettuare il viaggio o soggiorno;
11) Le condizioni particolari richieste dall'acquirente e accettate dal venditore;

12) Le modalità secondo le quali l'acquirente può inoltrare al venditore un reclamo per l'inadempimento o la cattiva esecuzione del contratto. Reclamo che dovrà essere inviato il prima possibile per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno al venditore, e, all'occorrenza, segnalare per iscritto all'organizzatore del viaggio e dei servizi in questione;

13) La data limite per informare l'acquirente in caso di annullamento del viaggio o del soggiorno da parte del venditore, se il viaggio o il soggiorno è soggetto a un numero minimo di partecipanti, in accordo con 7 ) dell'articolo R. 211-6;

14) I termini contrattuali di cancellazione;

15) La politica di cancellazione di cui agli articoli R. 211-11, R. 211-12 e R. 211-13;

16) I dettagli riguardanti i rischi coperti e gli importi garantiti in base al contratto di assicurazione che copre le conseguenze della responsabilità professionale del venditore;

17) Le indicazioni relative al contratto di assicurazione che copre le conseguenze di alcuni casi di annullamento sottoscritti dall'acquirente (numero di polizza e nome dell'assicuratore) e quelle relative al contratto di assistenza che copre alcuni rischi particolari, tra cui il costo del rimpatrio in caso di incidente o malattia; in questo caso, il venditore deve dare al compratore un documento che indichi i rischi coperti e i rischi esclusi;

18) Il termine per informare il venditore in caso di cessione del contratto da parte dell'acquirente;

19) L'impegno a fornire per iscritto all'acquirente, almeno dieci giorni prima della partenza prevista, le seguenti informazioni:
a) Il nome, indirizzo e numero di telefono del rappresentante locale del venditore o, in mancanza, il numero di telefono per avere con urgenza un contatto con il venditore;
b) Per i viaggi e soggiorni di minori all'estero, un numero di telefono e l'indirizzo che permettono il contatto diretto con il bambino o il responsabile locale del suo soggiorno;

20) La clausola di rescissione e rimborso senza penali delle somme versate dall'acquirente in caso di mancato rispetto del requisito preavviso 14 della sezione R.211-6.

Articolo R211-9

L'acquirente può cedere il contratto ad un cessionario che soddisfi le stesse condizioni per effettuare il viaggio o il soggiorno, a condizione che il contratto non produca alcun effetto.
In mancanza di clausola più favorevole al cedente, quest'ultimo deve informare il venditore della sua decisione con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno entro e non oltre sette giorni prima dell'inizio del viaggio. Quando si tratta di una crociera, questo periodo è esteso a quindici giorni. Tale trasferimento non è soggetto, in ogni caso, a previa autorizzazione del venditore.

Articolo R211-10

Quando il contratto prevede una possibilità espressa di revisione del prezzo, entro i limiti di cui all'articolo L 211-13, deve menzionare le modalità precise di calcolo, entrambe le variazioni di prezzo, rialzo o ribasso, e compreso l'importo dei costi di trasporto e relative tasse, la valuta o le valute che possono influenzare il prezzo del viaggio o del soggiorno, l'elemento del viaggio al quale si applica la variazione, il prezzo della valuta o valute usato come riferimento al momento di stabilire il prezzo indicato nel contratto.

Articolo R211-11

Quando, prima della partenza dell'acquirente, il venditore è costretto ad apportare una modifica ad uno degli elementi essenziali del contratto, quali un forte aumento dei prezzi e quando non tiene conto dell'obbligo di informazione di cui al 14 dell'articolo R. 211-6, l'acquirente può, fermo restando il ricorso per rimediare eventuali perdite subite, e dopo essere stato informato dal venditore mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno:
- annullare il contratto e ottenere senza penalità il rimborso immediato delle somme versate;
- accettare la modifica o la sostituzione del viaggio proposto dal venditore; una clausola aggiuntiva al contratto specificando le modifiche apportate viene poi firmato dalle parti; qualsiasi riduzione di prezzo viene detratto da eventuali importi rimasti a carico del cessionario e se il pagamento già effettuato da quest'ultimo supera il prezzo della prestazione modificata, l'eccedenza deve essere rimborsata a lui prima della sua data di partenza.
Articolo R211-12

Nel caso di cui all'articolo L. 211-15, quando, prima della partenza dell'acquirente, il venditore annulla il viaggio o il soggiorno, deve informare l'acquirente mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento; l'acquirente, fermo restando il ricorso per il risarcimento per eventuali  perdite subite, ottiene dal venditore il rimborso immediato senza alcuna penalità delle somme versate; l'acquirente riceve, in questo caso, la compensazione almeno pari alla penale che avrebbe sostenuto in caso di cancellazione da lui effettuata nella stessa data. Le disposizioni del presente articolo non devono in alcun caso ostacolare la conclusione di un accordo amichevole con l'accettazione da parte dell'acquirente di un viaggio o di un soggiorno sostitutivo proposto dal venditore.
Articolo R211-13

Quando, dopo la partenza del compratore, il venditore non è in grado di fornire una parte importante dei servizi previsti dal contratto che rappresentano una percentuale significativa del prezzo pagato dal compratore, il venditore deve prendere immediatamente le misure seguenti, senza pregiudicare il ricorso per il risarcimento dei danni eventualmente subiti:

- offrire dei servizi per sostituire i servizi previsti, considerando anche un costo aggiuntivo e, se le prestazioni accettate dall'acquirente sono di qualità inferiore, il venditore deve rimborsare, al suo ritorno, la differenza di prezzo;
 
- in alternativa, se non può offrire alcun servizio di sostituzione o se rifiutato dall'acquirente per motivi validi, deve fornire all'acquirente, senza alcun costo aggiuntivo, biglietti di trasporto al fine di garantire il suo ritorno in condizioni ritenute equivalenti al luogo di partenza o ad altro luogo accettato da entrambe le parti.

Le disposizioni del presente articolo si applicano in caso di mancato rispetto del requisito di 14 ° dell'articolo R. 211-6.